nothing received yet
Ultraschallbilder
33 ragioni di avere un bambino

Un genio a un passo dall’essere abortito

Questo cortometraggio, di realizzazione professionale, si basa su un fatto reale. L’ambientazione riporta al 18° secolo: una gestante si trova sull’orlo di un baratro, e anche il bambino che porta in grembo è minacciato da distruzione… Ma non si arriva a tanto. Invece, alla fine la madre, nonostante il parto difficile, può dire in piena sincerità sì al bambino – o, per usare le parole del film, riesce «ad accogliere le note discordanti» per «comporre con queste una nuova melodia». ■ Lingua: tedesco con sottotitoli in inglese ■ Immagine più grande in migliore risoluzione: clic sul logo YouTube (link sulla pagina YouTube) ■ Fonte: https://crescendomovie.com

Il festeggiato era stato abortito

È un pensiero che perseguita tante donne dopo un aborto: «Come sarebbe se il mio bambino fosse ancora vivo?» Nel cortometraggio «Aaron», una giovane donna si trova a combattere con questo interrogativo nel giorno calcolato per il compleanno del proprio figlio abortito: immagina di trascorrere la giornata con lui nel parco giochi. Il video culmina con la scena in cui la donna siede sola su una panchina e ode la voce di un bambino piccolo mormorare: «Ti amo, mamma. E ti perdono.» ■ Lingua: inglese con sottotitoli in italiano ■ Immagine più grande in migliore risoluzione: clic sul logo YouTube (link sulla pagina YouTube) ■ Fonte: http://lifesitenews.com

«Mamma, voglio raccontare che cos’è veramente l’aborto»

Il cortometraggio «To Be Born» («Nascere») tratta di una giovane donna alle prese con una gravidanza fuori programma e intenzionata di abortire. Nel mezzo dell’intervento si viene a trovare in una penosa situazione: ode la voce della sua figlioletta non ancora nata, che comincia a descrivere gli sconvolgenti particolari di quello che le sta succedendo. ■ ATTENZIONE: Questo film contiene scene e particolari probabilmente non adatti a minorenni e persone particolarmente emotive. ■ Lingua: Inglese ■ Immagine più grande in migliore risoluzione: clic sul logo YouTube (link sulla pagina YouTube) ■ Fonte: http://tobeborn.com ■ Commento: Cortometraggio con alcune immagini difficile da sopportare, ma realizzato con vera professionalità.

«Sangue del tuo sangue»

Videoclip rap «Dis Fleisch und Bluet» (Sangue del tuo sangue) ■ Stego feat. Cesca ■ Lingua: dialetto svizzero tedesco ■ Immagine più grande in migliore risoluzione: clic sul logo YouTube (link sulla pagina YouTube) ■ Fonte: http://stego.ch

Ulteriori news

Notizie 24.11.2016

Manterrà il nuovo presidente USA le sue promesse sulla protezione della vita?

Donald John Trump.

_Trump si definisce dal 2011 «pro-life»_ Dopo la votazione «thriller» dell’8 novembre 2016, anche i difensori della protezione della vita in tutto il mondo guardano attentamente agli sviluppi in USA. L’elezione di Trump potrebbe...[leggi]

Notizie 24.11.2016

I fautori dell’aborto vogliono facilitarne ancora l’accesso in tutto e per tutto

Conferenza sull’aborto, di Lisbona, 2016.

Ogni due anni, medici abortisti e altri tipi di fautori dell’aborto si ritrovano in una conferenza internazionale. Quest’anno vi è stata presente in incognito anche la sostenitrice tedesca della protezione della vita Cornelia...[leggi]

Notizie 24.11.2016

Il cuore non ancora nato batte già al 16° giorno

Battito cardiaco di un bambino a 6½ settimane dal concepimento.

Secondo uno studio della Fondazione britannica di cardiologia nell’Università di Oxford, le contrazioni del muscolo cardiaco umano avvengono già cinque giorni prima di quanto finora supposto – il 16°, e non solo il 21° giorno...[leggi]

Notizie 24.11.2016

I 33 minatori del Cile: così inermi nel ventre della terra come i bebè nel grembo della madre

Mario Sepúlveda.

Il governo cileno vuole liberalizzare la legge sull’aborto. 22 dei 33 rimasti sepolti nella miniera di San José e poi liberati hanno diffuso ora un insistente appello contro la nuova legge.[leggi]

Politica 23.09.2016

Come poter salvare 5000 vite di bambini

Educazione stradale.

_Obiettivo: zero morti per il traffico. E per gli aborti?_ Dall’inizio del nuovo millennio esiste in Svizzera la «Visione zero»: l’obiettivo politico ideale di un traffico stradale senza vittime. Sarebbe tempo di perseguire anche...[leggi]

Politica 23.09.2016

Addio alla protezione degli embrioni – e ora?

Consiglio ginecologo.

Il 5 giugno 2016, la Svizzera ha accettato un’estrema legge sulla procreazione. Ragionevolmente, ora il tema della protezione degli embrioni non può subito essere affrontato di nuovo a colpi di interventi politici. Tanto più...[leggi]

Mamma interna 23.09.2016

Libertà di coscienza nella ginecologia

Il Dr. Lingenhoele.

Il 3 settembre 2016, in occasione di una riunione dell’Associazione Mamma, il Dr. med. Josef G. Lingenhöle parlò sul tema della libertà di coscienza nella formazione di professioni mediche. In seguito rispose a tre domande per...[leggi]

Mamma interna 23.09.2016

Le maggiori apprensioni dei lettori

Apprensioni.

Ai primi posti della graduatoria ci sono leggeri cambiamenti rispetto alle posizioni dell’anno passato e anche un nuovo entrato. L’apprensione principale n. 1 è ora la stessa in tutte le regioni linguistiche: «Sessualizzazione...[leggi]

Notizie 20.07.2016

L’incredibile storia del bebè «con un qualcosa sopra alla testa»

Beni Yoder.

_«Non vitale»? Beni confuta le cupe prognosi!_ Precipitosamente si consigliò di abortirlo. Dopo la nascita ci si aspettava che presto morisse. Si presumeva che tutto il cervello non avrebbe potuto funzionare… Se oggi vive e sta...[leggi]

Notizie 23.05.2016

«La società polacca è oggi in generale a favore della protezione della vita»

Panorama di Varsavia.

La Polonia non rimane immobile alla sua bassa percentuale di aborti. La protezione della vita deve essere oggetto di cure costanti. Mamma.ch si è informato dal Dr. Antoni Zieba, Presidente della Società polacca per la protezione...[leggi]

Risultati da 1 a 10 su 105
<< Prima < Precedente 1-10 11-20 21-30 31-40 41-50 51-60 61-70 Prossima > Ultima >>